COOKIES POLICY DI UNITIPERLASALUTE.

QUESTO BLOG UTILIZZA COOKIES ,ANCHE DI TERZE PARTI.SCORRENDO QUESTA PAGINA ,CLICCANDO SU UN LINK O PROSEGUENDO LA NAVIGAZIONE IN ALTRA MANIERA ,ACCONSENTI ALL'USO DEI COOKIES.SE VUOI SAPERNE DI PIU' O NEGARE IL CONSENSO A TUTTI O AD ALCUNI COOKIES LEGGI LA "COOKIES POLICY DI UNITIPERLASALUTE".

17 novembre 2012

Carbone, smog e asma

( Dal nostro blog del 29/11/2011)

Tratto dal SierraClub  

Carbone, smog e asma 

L'asma colpisce 1 bambino  ogni 10 della scuola ed è  la  malattia numero uno che fa  perdere la scuola ai bambini negli Stati Uniti. I bambini corrono   un rischio più grande per la  salute a causa dell'  inquinamento atmosferico perché hanno  più probabilità di stare  all' aperto e i  loro polmoni sono ancora in via di sviluppo.

 L'  inquinamento da carbone produce  attacchi d' asma e rende i bambini malati

 
 Fuliggine e smog minacciano la nostra salute

Negli Stati Uniti, c'è una probabilità del 50 per cento che l'aria non sia  sicura da  respirare a causa dei livelli pericolosi di inquinamento atmosferico, come lo smog e la  fuliggine.
  Lo smog  irrita i nostri polmoni, fa scattare gli attacchi di asma, aumenta  le visite al pronto soccorso, e può portare a danni polmonari irreversibili o addirittura la morte.
L'inquinamento da fuliggine, nel frattempo, provoca circa 9.700 ricoveri e più di 20.000 attacchi cardiaci ogni anno
L' inquinamento  da fuliggine è  pericoloso e provoca battito cardiaco irregolare, bronchite cronica, diminuzione della funzionalità polmonare, e irritazione delle vie aeree.

Clean Air : per un'economia sana

L'inquinamento del carbone provoca  circa 12.000 visite al pronto soccorso ogni anno. Continuare a consentire agli elevati livelli di inquinamento del carbone nella nostra aria potrebbe provocare più di 100 miliardi di dollari in costi sanitari annuali. Ci sono  molti  modi migliori per produrre  energia. Fonti energetiche pulite come l'eolico e il solare possono  proteggere la nostra salute e rafforzare la nostra economia. Nessuno ha mai avuto un attacco d'asma attivati ​​da un pannello solare.
Ogni parte del ciclo di vita del carbone, dall'estrazione alla combustione di smaltimento dei rifiuti vari, presenta rischi per la salute umana.
 Abbiamo bisogno di sviluppare energia pulita e ridurre la nostra dipendenza dall' energia sporca. Unisciti a noi mentre lavoriamo per spingere l'America al di là di carbone. Agisci !

Tratto da Noalcarbone

Tuo figlio soffre di asma? Potrebbe essere per via della centrale a carbone!

Chiunque viva in questa nostra città, e abbia occhi per vedere e orecchie per ascoltare, sa che la diffusione dell'asma nei bambini a Brindisi sta raggiungendo livelli epidemici: i dati ufficiosi (quelli ufficiali non è dato purtroppo conoscerli!!) parlano di un bambino ogni 3 con patologie respiratorie - un numero davvero impressionante!
 
Perchè così tanti bambini soffrono di asma, allergie e problemi respiratori? 
Ebbene, studi recenti, che confermano quello effettuato dal prof. Dubnov nel 2006, hanno dimostrato che l’inquinamento dell’aria causato da una centrale a carbone, sebbene nei limiti di legge, ha un effetto negativo sulla maturazione e la crescita polmonare dei bambini che vivono nella stessa area. Il tessuto polmonare dei neonati è sin da subito in via di accrescimento e rimodellamento e gli inquinanti prodotti dalla combustione del carbone potrebbero inibirne lo sviluppo completo con  una riduzione del tessuto polmonare, indispensabile per un corretto scambio di ossigeno ed anidride carbonica.

Non sarebbero le centrali a carbone comunque, affermano i responsabili della salute pubblica, a causare queste problematiche, ma si limiterebbero solo ad essere un fattore scatenante. Questo non ci convince e non ci tranquillizza affatto!

Credo che ognuno di noi, convenga che chi ne ha la responsabilità dovrebbe fare tutto il possibile perchè i nostri bambini non si ammalino in questo modo nell'indifferenza generale. Politica, medicina, media dovrebbero investire in questo tutte le loro energie, con indagini condivise sulla qualità della nostra aria, sui tassi di diffusione, sulle possibili cose da fare per fermare l'epidemia. Invece, i politici glissano come non fosse affar loro, i giornalisti si limitano – nelle migliori delle ipotesi – a pubblicare i comunicati stampa dei movimenti che eroicamente continuano con energia a lottare per il nostro ambiente, i medici (tranne rare eccezioni) si limitano a prescrivere farmaci su farmaci.

QUALCOSA sta distruggendo la salute di una generazione di bambini e, nonostante sia stato finalmente riconosciuto il legame con l'ambiente, ci costringono a sopportare ancora e ancora silenzi o peggio ancora dati che vorrebbero convincerci del contrario.
Il diritto alla salute è riconosciuto dalla Costituzione e lo rivendichiamo per tutti: i genitori non staranno a guardare inerti troppo a lungo
Nessuno ci conti più: una corretta e diffusa informazione farà cambiare il vento!

Ornella Tarullo

1 commento:

Anonimo ha detto...

Nonostante tutti siano informati sul danno che provoca la fuligine nei centri abitati a ridosso di case alcuni comuni danno i permessi x attivita ' con forni a legna .E il cittadino non ha poteri xche ' la legge comsente tutto cio'.
Non ci resta che tenerci il danno oltre alla beffa.